Territori

Valdarno. L'ufficio Siae cambia sede.

L'ufficio Siae del Valdarno si è trasferito a San Giovanni Valdarno, in via della Gruccia 23/G ed è aperto al pubblico il martedì pomeriggio (dalle 15 alle 18) e il mercoledì e venerdì mattina (dalle 9.30 alle 12.30).

L'ufficio Siae del Valdarno si è trasferito a San Giovanni Valdarno, in via della Gruccia 23/G ed è aperto al pubblico il martedì pomeriggio (dalle 15 alle 18) e il mercoledì e venerdì mattina (dalle 9.30 alle 12.30).

Campi Bisenzio, le associazioni di categoria contro l'aumento della Tari

Confcommercio, Confesercenti, CNA e Confartigianato denunciano un inaspettato +5% nelle cartelle recapitate in questi giorni alle imprese. “Un aumento che l’Amministrazione Comunale non ha motivato né anticipato e che è arrivato come un fulmine a ciel sereno senza alcuna concertazione, nonostante il protocollo d’intesa siglato nel marzo scorso in cui il Comune si impegnava a confrontarsi con le associazioni di categoria del commercio e dell’artigianato”

Confcommercio, Confesercenti, CNA e Confartigianato denunciano un inaspettato +5% nelle cartelle recapitate in questi giorni alle imprese. “Un aumento che l’Amministrazione Comunale non ha motivato né anticipato e che è arrivato come un fulmine a ciel sereno senza alcuna concertazione, nonostante il protocollo d’intesa siglato nel marzo scorso in cui il Comune si impegnava a confrontarsi con le associazioni di categoria del commercio e dell’artigianato”

Trattoria Dino, un libro per festeggiare oltre 120 anni di storia.

Il locale, aperto nel 1897 come bottega alimentare e poi trasformato in trattoria negli anni Cinquanta, è arrivato alla quinta generazione restando fedele alla tradizione culinaria fiorentina. Sullo sfondo delle vicende familiari e aziendali, i cambiamenti sociali della piana di Scandicci e  della vicina Firenze. A presentare il volume curato da Marco Conti e Andrea Novembrini ci saranno, insieme al patron Paolo Raveggi e agli autori, anche il sindaco di Scandicci Sandro Fallani, il presidente di Fipe Confcommercio Toscana Aldo Cursano e il direttore di Confcommercio Toscana Franco Marinoni. Il ricavato dalle vendite del volume sarà devoluto alla Pro Loco Piana di Settimo e all’istituto alberghiero Buontalenti.

Il locale, aperto nel 1897 come bottega alimentare e poi trasformato in trattoria negli anni Cinquanta, è arrivato alla quinta generazione restando fedele alla tradizione culinaria fiorentina. Sullo sfondo delle vicende familiari e aziendali, i cambiamenti sociali della piana di Scandicci e  della vicina Firenze. A presentare il volume curato da Marco Conti e Andrea Novembrini ci saranno, insieme al patron Paolo Raveggi e agli autori, anche il sindaco di Scandicci Sandro Fallani, il presidente di Fipe Confcommercio Toscana Aldo Cursano e il direttore di Confcommercio Toscana Franco Marinoni. Il ricavato dalle vendite del volume sarà devoluto alla Pro Loco Piana di Settimo e all’istituto alberghiero Buontalenti.

Bagno a Ripoli. Nasce l’Albo degli esercizi storici. C’è tempo fino al 30 aprile per presentare la domanda.

Il Comune di Bagno a Ripoli ha istituito l’Albo dei negozi storici. Gli esercenti hanno tempo fino al 30 aprile 2019 per presentare la domanda. Per maggiori informazioni è possibile contattare il funzionario Confcommercio referente per il territorio (Fabrizio Matucci) al numero 393 9030576.

 

Il Comune di Bagno a Ripoli ha istituito l’Albo dei negozi storici. Gli esercenti hanno tempo fino al 30 aprile 2019 per presentare la domanda. Per maggiori informazioni è possibile contattare il funzionario Confcommercio referente per il territorio (Fabrizio Matucci) al numero 393 9030576.

 

Firenze, continuano a diminuire i negozi in centro storico.

Aumentano invece bar, ristoranti e attività ricettive, come risulta dall’analisi di Confcommercio sull'evoluzione negli ultimi dieci anni delle attività commerciali, turistiche e dei servizi nei centri storici e nelle periferie. L’allarme del direttore di Confcommercio Toscana Franco Marinoni: “centro di Firenze sempre più a misura di turisti e sempre meno di residenti”. Il presidente della Confcommercio fiorentina Aldo Cursano: “exploit della ristorazione ma la gente spende meno, la concorrenza è spietata e le imprese hanno meno marginalità da investire nella crescita”.

Aumentano invece bar, ristoranti e attività ricettive, come risulta dall’analisi di Confcommercio sull'evoluzione negli ultimi dieci anni delle attività commerciali, turistiche e dei servizi nei centri storici e nelle periferie. L’allarme del direttore di Confcommercio Toscana Franco Marinoni: “centro di Firenze sempre più a misura di turisti e sempre meno di residenti”. Il presidente della Confcommercio fiorentina Aldo Cursano: “exploit della ristorazione ma la gente spende meno, la concorrenza è spietata e le imprese hanno meno marginalità da investire nella crescita”.

Pontassieve, Confcommercio chiama a raccolta i ristoratori di Valdarno e Valdisieve.

Lunedì 25 febbraio 2019, alle ore 15 nella Sala Don Maestrini, in piazza Cairoli 5.

In discussione le sfide e le opportunità che si aprono per gli operatori del settore, fiore all’occhiello della proposta turistica toscana ma minacciato da concorrenza sleale e competizione crescente. 138 le attività ristorative presenti nelle due aree.

Lunedì 25 febbraio 2019, alle ore 15 nella Sala Don Maestrini, in piazza Cairoli 5.

In discussione le sfide e le opportunità che si aprono per gli operatori del settore, fiore all’occhiello della proposta turistica toscana ma minacciato da concorrenza sleale e competizione crescente. 138 le attività ristorative presenti nelle due aree.

Empoli, Confcommercio mobilita gli operatori locali per il "Mercato Internazionale"

Gli imprenditori sono invitati a partecipare giovedì 21 febbraio, alle ore 14.30 nel Cenacolo degli Agostiniani alla riunione in cui saranno spiegati i dettagli tecnici dell’evento. Il direttore di Confcommercio Toscana Franco Marinoni: “vogliamo coinvolgere tutti nella tre-giorni per promuovere le vetrine locali fra le migliaia di visitatori che arriveranno per gli stand del Mercatissimo”

Gli imprenditori sono invitati a partecipare giovedì 21 febbraio, alle ore 14.30 nel Cenacolo degli Agostiniani alla riunione in cui saranno spiegati i dettagli tecnici dell’evento. Il direttore di Confcommercio Toscana Franco Marinoni: “vogliamo coinvolgere tutti nella tre-giorni per promuovere le vetrine locali fra le migliaia di visitatori che arriveranno per gli stand del Mercatissimo”

Pagine