Sindacati

Videosorveglianza illecita anche se vi è il consenso dei dipendenti.

Le aziende che intendono installare sui luoghi di lavoro un qualsiasi impianto di videosorveglianza hanno l’obbligo di munirsi di un’apposita autorizzazione, rilasciata dall’Ispettorato Nazionale del Lavoro. La pillola legale a cura dello Studio Legale Tessari.

Le aziende che intendono installare sui luoghi di lavoro un qualsiasi impianto di videosorveglianza hanno l’obbligo di munirsi di un’apposita autorizzazione, rilasciata dall’Ispettorato Nazionale del Lavoro. La pillola legale a cura dello Studio Legale Tessari.

Confindustria, Confcommercio, Cna, Confartigianato, Coldiretti e Confcooperative per la nuova Camera di Commercio.

In previsione del rinnovo degli organi per il quinquennio 2019-2024 le principali associazioni di categoria annunciano un patto di legislatura su un programma ampiamente condiviso, aperto a tutte le altre organizzazioni. Le imprese al centro delle politiche dell’ente, attenzione alle infrastrutture e più autonomia dalla politica. “Sta cambiando il modello che per tanti anni ha guidato lo sviluppo e le relazioni economiche, fatto di assi privilegiati.”

In previsione del rinnovo degli organi per il quinquennio 2019-2024 le principali associazioni di categoria annunciano un patto di legislatura su un programma ampiamente condiviso, aperto a tutte le altre organizzazioni. Le imprese al centro delle politiche dell’ente, attenzione alle infrastrutture e più autonomia dalla politica. “Sta cambiando il modello che per tanti anni ha guidato lo sviluppo e le relazioni economiche, fatto di assi privilegiati.”

La disoccupazione per chi ha lavorato all’estero

La prestazione ha una durata di 180 giorni e può essere richiesta in qualsiasi momento. L’importo dell’assegno è stabilito annualmente da appositi decreti ministeriali. Se avete altri interrogativi su fisco&previdenza da sottoporre agli esperti di 50&Più, potete scrivere all'indirizzo enasco.fi@enasco.it o chiamare il numero di telefono 055 664795.

La prestazione ha una durata di 180 giorni e può essere richiesta in qualsiasi momento. L’importo dell’assegno è stabilito annualmente da appositi decreti ministeriali. Se avete altri interrogativi su fisco&previdenza da sottoporre agli esperti di 50&Più, potete scrivere all'indirizzo enasco.fi@enasco.it o chiamare il numero di telefono 055 664795.

Part-time ciclico: i contributi vanno considerati sull'anno.

La Corte di Cassazione con una nuova ordinanza ribadisce l'inclusione nel calcolo dell'anzianità contributiva anche i periodi non lavorati. Se avete altri interrogativi su fisco&previdenza da sottoporre agli esperti di 50&Più, potete scrivere all'indirizzo enasco.fi@enasco.it o chiamare il numero di telefono 055 664795.

La Corte di Cassazione con una nuova ordinanza ribadisce l'inclusione nel calcolo dell'anzianità contributiva anche i periodi non lavorati. Se avete altri interrogativi su fisco&previdenza da sottoporre agli esperti di 50&Più, potete scrivere all'indirizzo enasco.fi@enasco.it o chiamare il numero di telefono 055 664795.

Dipendenti pubblici e prescrizione dei contributi pensionistici.

Dal 1° gennaio 2019 saranno le amministrazioni pubbliche a dover sostenere l'onere della costituzione della rendita vitalizia in caso risulti accertata la prescrizione contributiva. Per gli insegnanti la scadenza rimane al 31/12/2018. Se avete altri interrogativi su fisco&previdenza da sottoporre agli esperti di 50&Più, potete scrivere all'indirizzo enasco.fi@enasco.it o chiamare il numero di telefono 055 664795.

Dal 1° gennaio 2019 saranno le amministrazioni pubbliche a dover sostenere l'onere della costituzione della rendita vitalizia in caso risulti accertata la prescrizione contributiva. Per gli insegnanti la scadenza rimane al 31/12/2018. Se avete altri interrogativi su fisco&previdenza da sottoporre agli esperti di 50&Più, potete scrivere all'indirizzo enasco.fi@enasco.it o chiamare il numero di telefono 055 664795.

Agenti di commercio, proroga al 31 dicembre 2018 per la comunicazione al REA

L'art. 11 ter Legge n.108/2018 (c.d decreto mille proroghe) ha riaperto i termini previsti dall'art. 10 del D.M. 26/10/2011 per comunicare l’aggiornamento delle proprie informazioni risultanti dal soppresso ruolo degli agenti e rappresentanti di commercio.

L'art. 11 ter Legge n.108/2018 (c.d decreto mille proroghe) ha riaperto i termini previsti dall'art. 10 del D.M. 26/10/2011 per comunicare l’aggiornamento delle proprie informazioni risultanti dal soppresso ruolo degli agenti e rappresentanti di commercio.

Area Unesco. Chiusura attività alimentari alle 22.00

Firmata l’ordinanza che limita gli orari notturni alle attività che vendono alcolici nel centro storico della città. Riguarderà alimentari, minimarket e attività di produzione alimentare (queste ultime solo nel caso in cui vendano sostanze alcoliche) che dovranno restare chiuse dalle 22 alle 6 del mattino. L’ordinanza sarà in vigore dal 7 ottobre al 31 dicembre 2018 è sarà adottata in via sperimentale.

Firmata l’ordinanza che limita gli orari notturni alle attività che vendono alcolici nel centro storico della città. Riguarderà alimentari, minimarket e attività di produzione alimentare (queste ultime solo nel caso in cui vendano sostanze alcoliche) che dovranno restare chiuse dalle 22 alle 6 del mattino. L’ordinanza sarà in vigore dal 7 ottobre al 31 dicembre 2018 è sarà adottata in via sperimentale.

Buoni pasto, Fipe-Confcommercio invita gli esercenti creditori di Qui!Group a rivolgersi allo SPORTELLO SOS.

Dopo il fallimento dell’azienda emettitrice di buoni pasto, sono circa 23mila in Italia i bar e ristoranti che rischiano di vedere andare in fumo oltre 200 milioni di euro. Piemonte, Liguria, Sicilia e Lazio le regioni più interessate. La Federazione dei pubblici esercizi di Confcommercio ha attivato per i soci un servizio di assistenza legale specifico e ha richiesto al Governo di costituzione di un fondo per rimborsare le imprese creditrici di QUI!Group. Per prenotare un appuntamento con lo Sportello SOS Buoni Pasto di Firenze, telefonare al numero 055 2036921 (chiedere di Stefano Guerri o Fabrizio Matucci – segreteria Fipe) oppure scrivere a fipe@confcommercio.firenze.it

Dopo il fallimento dell’azienda emettitrice di buoni pasto, sono circa 23mila in Italia i bar e ristoranti che rischiano di vedere andare in fumo oltre 200 milioni di euro. Piemonte, Liguria, Sicilia e Lazio le regioni più interessate. La Federazione dei pubblici esercizi di Confcommercio ha attivato per i soci un servizio di assistenza legale specifico e ha richiesto al Governo di costituzione di un fondo per rimborsare le imprese creditrici di QUI!Group. Per prenotare un appuntamento con lo Sportello SOS Buoni Pasto di Firenze, telefonare al numero 055 2036921 (chiedere di Stefano Guerri o Fabrizio Matucci – segreteria Fipe) oppure scrivere a fipe@confcommercio.firenze.it

Locazioni turistiche, obbligatoria la comunicazione.

Dal primo gennaio 2019 tutti i locatori dovranno trasmettere le informazioni riguardanti gli immobili destinati a locazione turistica sul territorio toscano. Saranno inoltre tenuti a comunicare le presenze turistiche ai fini ISTAT, come già fanno tutte le altre strutture ricettive extra-alberghiere (quali gli affittacamere, i bed and breakfast e le case vacanze).

Dal primo gennaio 2019 tutti i locatori dovranno trasmettere le informazioni riguardanti gli immobili destinati a locazione turistica sul territorio toscano. Saranno inoltre tenuti a comunicare le presenze turistiche ai fini ISTAT, come già fanno tutte le altre strutture ricettive extra-alberghiere (quali gli affittacamere, i bed and breakfast e le case vacanze).

Registro "compro oro". Non c'è obbligo della licenza di pubblica sicurezza per le imprese orafe artigiane.

Facendo seguito alle richieste pervenute da numerose imprese artigiane orafe associate, Federpreziosi -federazione nazionale delle imprese orafe, gioielliere, argentiere e orologiaie aderenti a Confcommercio- comunica che in merito alla necessità di produrre l’attestazion

Pagine