Eventi & Progetti

INDAGINE CONFCOMMERCIO. Come cambia Firenze: più bar e ristoranti, meno negozi al dettaglio

In dieci anni perse in centro storico il 4% delle botteghe, solo l’1,5% nelle periferie. Tra le cause, “costi di locazione più alti del centro, la differente composizione sociale (più turisti e meno residenti, di età più elevata), poi la crisi di settori come l’abbigliamento”, commenta il direttore di Confcommercio Toscana Franco Marinoni. Va meglio per telefonia, farmacie e commercio ambulante. Se i numeri complessivi del commercio si riducono, crescono invece del 25% ed oltre quelli di bar, ristoranti e alberghi. Una crescita impetuosa che secondo la Confcommercio potrebbe nascondere ombre sulla qualità media dell’offerta

In dieci anni perse in centro storico il 4% delle botteghe, solo l’1,5% nelle periferie. Tra le cause, “costi di locazione più alti del centro, la differente composizione sociale (più turisti e meno residenti, di età più elevata), poi la crisi di settori come l’abbigliamento”, commenta il direttore di Confcommercio Toscana Franco Marinoni. Va meglio per telefonia, farmacie e commercio ambulante. Se i numeri complessivi del commercio si riducono, crescono invece del 25% ed oltre quelli di bar, ristoranti e alberghi. Una crescita impetuosa che secondo la Confcommercio potrebbe nascondere ombre sulla qualità media dell’offerta

Davide Astori, proclamato il lutto cittadino.

Domani, giovedì 8 marzo, quando alle 10 nella basilica di Santa Croce si terranno i funerali del capitano della Fiorentina.

Domani, giovedì 8 marzo, quando alle 10 nella basilica di Santa Croce si terranno i funerali del capitano della Fiorentina.

Domenica 22 aprile torna la “Fiera di primavera”, il grande mercato attorno allo stadio Artemio Franchi.

Confermata per domenica 22 aprile la 17ma edizione della Fiera di Primavera, il grande mercato attorno allo Stadio Artemio Franchi di Firenze, nel quartiere di Campo di Marte. 

La manifestazione si svolgerà come per le precedenti edizioni dalle ore 9.00 alle ore 20.00.

Sangalli (Confcommercio): "Firenze da sempre aperta al mondo, necessario assicurare sicurezza e legalità ad imprenditori, cittadini e turisti"

Il presidente nazionale della Confcommercio Carlo Sangalli scrive al direttore di Confcommercio Toscana Franco Marinoni e ad Aldo Cursano, referente del “Patto per Firenze”, assicurando la vicinanza della confederazione agli imprenditori fiorentini preoccupati per l’escalation di episodi criminosi.

Il presidente nazionale della Confcommercio Carlo Sangalli scrive al direttore di Confcommercio Toscana Franco Marinoni e ad Aldo Cursano, referente del “Patto per Firenze”, assicurando la vicinanza della confederazione agli imprenditori fiorentini preoccupati per l’escalation di episodi criminosi.

Mercato Metropolitano di Londra

Il Comune di Firenze, in accordo con le realtà associative della città, ha affittato uno spazio espositivo presso il "Mercato Metropolitano a Londra" (MM), per favorire l'ingresso delle imprese artigiane fiorentine nel mercato britannico.

Contributo a fondo perduto per le imprese artigiane e per gli esercizi storici fiorentini

Previsto fino ad un massimo di ventimila euro per chi investe nell’incremento della produttività e nell’abbellimento degli affacci su strada dei punti vendita. C’è tempo fino al 15 giugno per presentare la domanda di ammissione al bando. Informazioni e assistenza presso la Confcommercio di Firenze

 

Previsto fino ad un massimo di ventimila euro per chi investe nell’incremento della produttività e nell’abbellimento degli affacci su strada dei punti vendita. C’è tempo fino al 15 giugno per presentare la domanda di ammissione al bando. Informazioni e assistenza presso la Confcommercio di Firenze

 

Il "Mercato Internazionale" torna ad Empoli per Pasqua

La terza edizione della kermesse dedicata alle eccellenze enogastronomiche e artigianali da tutto il mondo quest’anno si aprirà venerdì 30 marzo per concludersi il Lunedì di Pasquetta (2 aprile). Quattro giorni per scoprire i migliori prodotti in arrivo da ben 4 continenti: ecco perché quest’anno la manifestazione, che nel 2017 ha richiamato oltre sessantamila visitatori in tre giorni, ha cambiato nome passando da “Mercato Europeo” a “Mercato Internazionale”. Confermato l’utilizzo delle piazze Matteotti e Ristori per l’allestimento degli stand.

 

La terza edizione della kermesse dedicata alle eccellenze enogastronomiche e artigianali da tutto il mondo quest’anno si aprirà venerdì 30 marzo per concludersi il Lunedì di Pasquetta (2 aprile). Quattro giorni per scoprire i migliori prodotti in arrivo da ben 4 continenti: ecco perché quest’anno la manifestazione, che nel 2017 ha richiamato oltre sessantamila visitatori in tre giorni, ha cambiato nome passando da “Mercato Europeo” a “Mercato Internazionale”. Confermato l’utilizzo delle piazze Matteotti e Ristori per l’allestimento degli stand.

 

Pagine